Email: info@resortsantangelo.it | Tel.: +39 081 879 20 76 | Indirizzo: Via Resicco, 7 - Pimonte (NA) - 80050

La leggenda dei Poeti

La leggenda

Nel contesto storico della Repubblica di Amalfi e del Ducato di Amalfi, quando il territorio dell’antico ducato venne smembrato e concesso in feudo ad esponenti della nobiltà del Regno di Napoli, si alternarono al potere diverse famiglie ed esponenti nobiliari tra i quali la Regina Sancia di Maiorca che nel 1304 divenne sposa di Roberto D’Angiò.

Si narra che la regina Sancia, molto devota, era solita frequentare i conventi di monaci e suore vicini ai castelli angioini. Nel  convento di suore presso la frazione Sigliano di Gragnano si intratteneva con maggiore assiduità. Qui pare che le facesse compagnia la nobile Donna Carmela Colonna.

La nobile Carmela Colonna educata alla corte della regina Sancha fu data in sposa al cavaliere  Angelo Palummo capitano al servizio del re angioino.

Dall’unione dei due nacque Ida data in sposa a Michele Chierchia, cavaliere appartenente al casato dei Piccolomini, nuovi feudatari e fautori di incontri culturali che si svolgevano sui Monti Lattari ed in Penisola Sorrentina.

A seguire nelle generazioni la famiglia allacciò un’amicizia con il Tasso, residente a Sorrento, e Margherita Sarrocchi, poetessa nativa di Gragnano, autrice del poema epico ”La Scanderbeide” e assidua frequentatrice di casa Galilei a Roma.

Per le sue gesta eroiche e per la sua devozione religiosa Angelo Palummo fu ricordato nel feudo come il Cavaliere Santangelo.

In onore a questa leggenda il Resort Santangelo ha voluto richiamare fin dal suo nome le leggende e i racconti dinastici del suo territorio dedicando il nome del suo ristorante, I Poeti, alla tradizione poetica regionale.